Logo Unione Italiana Ciechi

Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

Cosenza

Home

 

 

CARTA DEI SERVIZI

 

Indice:

  • Presentazione dell’Associazione
  • Principi generali
  • Servizi offerti

·                   Prevenzione

·                   Segretariato sociale

·                   Centro accompagnamento

·                   Stamperia Braille

·                   Biblioteca Braille

·                   Centro interregionale del Libro Parlato

·                   Centro Nazionale Tiflotecnico

·                   Centro di consulenza tiflodidattico

·                   Riabilitazione e sport

·                   Formazione e ricerca

·                   Elenco  strutture

  • Elenco delle nostre Strutture collegate in rete

 

 

 

 

Presentazione

 

            L’Unione Italiana Ciechi e degli ipovedenti di Cosenza  ONLUS è un ente morale di natura associativa con personalità giuridica di diritto privato, a cui per legge spetta la rappresentanza e la tutela degli interessi morali e materiali dei non vedenti. In quanto ONLUS, secondo le leggi vigenti può essere chiamata ad affiancare le istituzioni pubbliche nell’attività di assistenza sociale, socio-sanitaria e nella produzione di servizi;

            Per statuto “essa promuove ed attua ogni iniziativa a favore dei minorati della vista, anche mediante convenzioni con lo Stato ed enti pubblici e privati”. In particolare l’Unione favorisce la piena attuazione dei diritti umani, civili e sociali dei non vedenti, la loro equiparazione sociale e l’integrazione in ogni ambito della vita civile con particolare riferimento all’integrazione scolastica, alla formazione culturale, all’istruzione professionale, al collocamento lavorativo, all’attività ricreativa e fisico-sportiva;

            L’Unione Italiana dei Ciechi sezione di Cosenza dal 1943 opera sul territorio provinciale, non solo come ente di rappresentanza e tutela ma soprattutto come struttura operativa che interviene concretamente a sostegno dei portatori di difficoltà. L’esperienza acquisita nel fornire servizi ed informazione ai numerosi non vedenti della nostra provincia  negli oltre sessanta anni di attività è garanzia di un intervento mirato ad alleviare il disagio di tutte le categorie di portatori di handicap. L’informazione e la divulgazione, con annessi i servizi, occupano un ruolo fondamentale nell’inserimento socio-culturale in quanto le tecniche d’approccio e di competenza migliorano il rapporto del portatore della disabilità con la realtà in cui vive.

            Le "Carte dei Servizi", introdotte nell'ordinamento italiano da anni (la prima direttiva al riguardo e' stata emanata con D.P.C.M. del 27 gennaio 1994) hanno lo scopo di modellare i servizi pubblici in modo da aumentarne l'efficienza e meglio rispondere ai bisogni ed esigenze degli utenti.

            L’Unione non e', pertanto, obbligata alla adozione della "carta" per i servizi gestiti. Il Consiglio Provinciale  di Cosenza tuttavia, ha ritenuto di dover adottare una "carta dei servizi" esplicativa dell’attività diretta a favore dei minorati della vista e che dia certezza di trasparenza.

            La Carta dei Servizi nasce per migliorare la qualità delle prestazioni rese, ma anche e soprattutto, per facilitare la conoscenza delle nostre attività ai cittadini. Questo ai fini di una maggiore chiarezza nei confronti dei fruitori, che vedono così tutelati i loro diritti ed aspettative, con la possibilità di presentare reclami attraverso una procedura predefinita e garantita. In sostanza, con la "carta dei servizi", l'Unione formula una promessa rivolta ai destinatari dei servizi offerti, relativamente alla "qualità" ed ai "tempi" degli stessi.

 

Principi generali           

            La "carta" è centrata sui principi della eguaglianza, della imparzialità, della continuità, della efficacia ed efficienza, oltre che della partecipazione. I principi della uguaglianza ed imparzialità garantiscono la parità di tutti i fruitori ed evitano la discriminazione. Naturalmente sarà tenuto conto delle diversità dei bisogni, poiché uguaglianza non significa abbassamento dei livelli. Il principio di continuità garantisce l'impegno dell'Unione di proseguire nel tempo il servizio. Il principio della partecipazione assicura la flessibilità del servizio, cioè il suo continuo adattarsi alla evoluzione tecnologica e di mercato, ma in particolare il suo adattarsi alle esigenze manifestate dai fruitori.

            La carta è uno strumento dinamico in continua evoluzione, costruita sulla base del confronto tra le necessità degli utenti e i possibili servizi che la nostra associazione può effettuare per il soddisfacimento degli stessi. La Sezione si vuole porre nella posizione di ascolto delle varie problematiche, offrendo grande disponibilità e sostegno per la risoluzione dei problemi dei portatori di difficoltà, pertanto la Carta dovrà essere sottoposta a frequenti miglioramenti;

 

 


 

Servizi offerti

 

PREVENZIONE

Tra gli scopi perseguiti dall’Unione Italiana Ciechi di Cosenza riveste particolare importanza l’attività di prevenzione della cecità. La Sezione effettua, in collaborazione con l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità e con le strutture ospedaliere, campagne di prevenzione su tutto il territorio provinciale mediante un unità mobile oftalmica. Inoltre è possibile:

  • Effettuare visite oculistiche a domicilio;
  • Effettuare visite presso il gabinetto oculistico della sezione;
  • Screening e visite presso i Comuni del territorio provinciale;

A tale scopo l’Unione Italiana Ciechi ha presso i suoi locali i seguenti strumenti:

Lampada a fessura Inami TIPO HS

Stecche schiascopia in astuccio

Tavolo ad elevazione manuale gemellare a traslazione

Trasformatore per L.F.

Oftalmometro Javal base 950

Astina reggicavo per L.F. tipo Goldamnn

Tonometro ad applanazione Inami

Piastra per tonometro

Tavolo elettrico per Autorefrattometro

Oftalmoscopio binoculare indiretto Omega 100 Heine

Lente asferica Nikon 28 D in astuccio

Occhiali di prova “Oculus” Inami Tabo

Forbice per ciglia

Pinza per punti

Ottotipo luminoso 3 Mt per bambini

Lente di Goldamnn tre specchi H.S.

Set complet di oftalmoscopio Beta 200 e retiniscopio Beta 200

Lang stereo test II

Autorifrattometro Nydek AR 600

Lettino da visita ad uno snodo

Sgabello con ruote

Sgabello senza ruote

Carrello medicazione a due ripiani in laminato

Ottotipo luminoso decimale lettera ”E” rovesciata 3 mt

Alimentatore da tavolo Eime

Lente Nikon 20 D in astuccio

Frontifocometro Inami croce/corona lettura interna

 

MODALITA’ DI ACCESSO:

Le prenotazioni per le visite oculistiche si possono effettuare tutti i giorni telefonando ai numeri 098421896/098471506;

 

SEGRETARIATO SOCIALE

Presso gli uffici della sede di Cosenza e presso le sue delegazioni, gli utenti possono trovare risposta alle molteplici problematiche dei portatori di difficoltà. E’ possibile rivolgersi al personale addetto agli sportelli per ottenere:

  • Consulenza in materia pensionistica;
  • informazioni sulla posizione nelle graduatorie provinciali inerenti la legge 113 del 29 marzo 1985 e la legge 68/99;
  • il disbrigo delle pratiche per la concessione del contrassegno auto;
  • esenzione bollo auto;
  • redazione e inoltro richieste per ottenere le tessere di libera circolazione sui mezzi pubblici regionali  dall’Assessorato ai Trasporti;
  • rilascio della tessera per la libera circolazione (agevolazione) sui mezzi delle Ferrovie dello Stato;
  • compilazione e presentazione delle richieste per il riconoscimento di invalidità alle commissioni competenti;
  • presentazione di ricorsi per il mancato riconoscimento della cecità;
  • verifica presso le strutture INPS della situazione inerente i dati pensionistici;
  • legge 104/92;
  • integrazione scolastica;
  • agevolazioni IVA;
  • compilazione della modulistica per ottenere il 40% dello sconto per il disabile e il suo accompagnatore sui voli nazionali Alitalia;

 

Presso le nostre Sezioni è inoltre possibile, previa prenotazione, ricevere da personale altamente specializzato:

  • Assistenza  e consulenza legale con avvocato della struttura Regionale  dell’unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e avvocati del forum di Cosenza; 
  • Assistenza psicologica domiciliare;
  • Consulenza Fiscale tramite il CAF Anmil presente presso la nostra struttura;

 

 

MODALITA’ DI ACCESSO:

Qualunque informazione inerente quanto sopra esposto, può essere richiesta, oltre che presso tutte le nostre delegazioni, anche inviando una e-mail all’indirizzo di posta elettronica: uiccs@uiciechi.it; è inoltre possibile consultare il sito internet della Sezione, www.uiccosenza.it, in cui a tali argomenti sono dedicati particolari pagine e tramite il quale è possibile scaricare la modulistica necessaria. Le novità concernenti le problematiche del mondo della disabilità possono essere apprese tramite la Segreteria telefonica o, per gli iscritti, tramite il servizio di newsletter “uiccosenza.informa@uiccosenza.it”.

 

CENTRO ACCOMPAGNAMENTO

L’Unione di Cosenza, da sempre attenta alle problematiche relative all’isolamento in cui versano molti dei suoi associati e non, ha stipulato una convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, per disporre dell’opera  dei Volontari  del Servizio Civile che vengono impiegati per risolvere il problema della libertà di movimento    dei non vedenti. Questo servizio nasce come risposta alle esigenze di persone che vogliono muoversi liberamente, senza dipendere dai propri familiari o da persone che gli stanno vicine. Questi obiettivi si raggiungono grazie alla possibilità e all’opportunità che un servizio dinamico, giovane e immediato, capace di eliminare molti dei vincoli pregiudiziali che circondano i non vedenti offre. Il progetto CAD, per sopperire alle innumerevoli esigenze di questo tipo, si è munito di automezzi idonei a soddisfare tali richieste. In particolare svolgiamo i seguenti compiti:

  • accompagnamento dei soci dalle proprie abitazioni ai luoghi di destinazione;
  • accompagnamenti in automobile;
  • accompagnamento  delle persone e dei non vedenti presso i luoghi di lavoro, le scuole, i centri di riabilitazione o sanitari, le strutture sportive, e anche fuori provincia nel caso in cui si presenta l’esigenza particolare. Tale servizio in auto viene erogato con personale specializzato  nel Servizio;
  • consegna farmaci a domicilio;
  • affiancamento alla persona;

 

MODALITÀ DI ACCESSO

Per accedere ai servizi di accompagnamento basta telefonare alle segreterie delle nostre strutture. Le richieste soddisfatte tramite l’utilizzo dei mezzi sono erogate dietro versamento di un contributo di 0,50 per Km percorso o versando una quota fissa concordata sul servizio da effettuare;

Per i servizi di accompagnamento a  piedi, dopo la prenotazione da effettuarsi    presso la segreteria almeno  24 ore prima, il servizio  si eroga  grazie anche a un contributo di euro 5,00 che vedrà il rilascio di una ricevuta.

 

STAMPERIA BRAILLE

            Presso la sede di Cosenza è attivo il Centro di Stampa Braille, nel quale vengono tradotti in braille testi scolastici di ogni ordine e grado dalle elementari all’università, riviste, testi di narrativa. Gli iscritti all’associazione possono richiedere la trascrizione di qualunque tipo di testo e ricevere lo stesso entro un periodo limitato di tempo. Il Centro Stampa Braille dell’Unione da più anni collabora con le Istituzioni scolastiche per dare la possibilità ai giovani di ottenere un supporto tiflotecnico per i propri studi. Tale servizio viene erogato tramite computer dell’ultima generazione, scanner per il riconoscimento dei testi e stampante braille interpunto. Una volta trascodificati e stampati i testi vengono rilegati e consegnati.

 

MODALITÀ DI ACCESSO

            Per richiedere la trascrizione di un testo in braille basta far pervenire presso le strutture dell’Unione la richiesta e il testo in nero da trascodificare. Tale servizio viene reso dietro corresponsione di un contributo  per  pagine braille stampate.

 

BIBLIOTECA BRAILLE

            La Biblioteca Braille dell’Unione Italiana Ciechi è collocata presso la Biblioteca Nazionale di Cosenza, in p.zza Toscano, e accoglie al suo interno il cospicuo patrimonio librario, circa 1200 volumi, posseduto dalla nostra Sezione. I testi sono consultabili gratuitamente, sia nella sala di lettura della Biblioteca sia se forniti in prestito (quindi comodamente a casa), e trattano svariati argomenti, dalle materie letterarie (storia, geografia, filosofia, latino, italiano, inglese ecc.) alle materie scientifiche (matematica, fisica, chimica,biologia, ecc.).

            Si collabora inoltre con il personale della Biblioteca,che cura il catalogo consultabile presso il sito www.uiccosenza.it, per un accesso più veloce alla notizia prima e al documento dopo. Inoltre presso la sezione braille esiste una postazione informatica completa di sintesi vocale e stampante braille, di supporto ai possibili fruitori della biblioteca.

 

MODALITÀ DI ACCESSO

Il servizio al pubblico è effettuato tutti i giorni dalle ore 8,30 alle ore 19,00.

 

LIBRO PARLATO

            Il Centro Nazionale del Libro Parlato è un servizio gratuito dell’Unione Italiana Ciechi. Il Libro Parlato rappresenta uno dei principali canali di accesso alla cultura non solo per non vedenti ed ipovedenti ma anche per tutte quelle persone che, per età avanzata o patologie varie, hanno difficoltà di lettura. Presso il Centro sono disponibili circa 15000 opere registrate su CD che spaziano dalla narrativa alla scienza, dalla storia alla filosofia. Molto importante è anche l’attività della Sezione “Stampa sonora Nazionale” che, avvalendosi della preziosissima e fondamentale collaborazione di lettori  professionisti o volontari, provvede periodicamente a registrare e spedire riviste utili all’aggiornamento in vari campi culturali, scientifici e professionali. Il Centro effettua la registrazione a richiesta degli utenti di opere di qualsiasi genere: testi scolastici, narrativa, dispense, manuali, ecc. non presenti in catalogo. Grazie all’acquisizione delle più aggiornate tecnologie informatiche nel campo della registrazione, si è recentemente provveduto alla digitalizzazione del servizio riversando su CD-ROM quanto registrato (progetto Aladin). Ad ogni nuovo iscritto il Centro fornisce il Catalogo delle opere disponibili: è possibile richiedere il catalogo in nero, in braille, su floppy oppure può essere consultato collegandosi al sito internet dell’Unione Italiana Ciechi: www.uiciechi.it – servizio Libro Parlato. Per quel che concerne le nuove opere registrate viene data via via comunicazione sulla stampa associativa dell’Unione Italiana Ciechi e tramite l’invio della rivista del Libro Parlato Novità.

            Gli utenti del servizio possono trattenere i libri parlati per un periodo non superiore ai sessanta giorni, salvo concessioni particolari valutate volta per volta con il Responsabile del Centro sulla base di motivate richieste degli interessati.

            E’ fatto obbligo a tutti gli iscritti al Centro di restituire i libri avuti in prestito dentro gli appositi contenitori a mezzo pacco raccomandata, la cui spedizione è GRATUITA, ossia in esenzione di ogni tassa postale e diritto di raccomandazione (DPCS/1/110394/104/89 del 04/05/1990). E’ fatto assoluto divieto agli iscritti di utilizzare i libri registrati per riproduzioni o per pubbliche diffusioni. Qualsiasi deterioramento riscontrato o provocato dal lettore deve essere comunicato al Centro di Distribuzione, in modo tale da consentire al personale addetto di provvedere alle necessarie riparazioni.

 

MODALITÀ DI ACCESSO

  • Iscrizione al Servizio

 

CENTRO  Territoriale Tiflotecnico

Per una corretta integrazione i soggetti con difficoltà visive hanno necessità di ausili tendenti al superamento delle stesse. A tali necessità risponde lo Show Room del Centro  Territoriale tiflotecnico, che si occupa non solo della fornitura di ausili indispensabili per i non vedenti, dalla tavoletta Braille alla sintesi vocale Jaws per computer, ma anche della informazione e degli aggiornamenti necessari al riguardo degli ausili tiflodidattici per gli insegnanti di sostegno, per  gli operatori sociali, per le famiglie al cui interno esistono queste problematiche con un’opera che si può definire di affiancamento e sostegno. Il Centro Tiflotecnico ricopre il ruolo di informare, aggiornare sulle nuove tecnologie per l’accessibilità ed esponendo presso i  locali  del nuovo centro Direzionale in via Luis Braille di Rende. Tutti  gli ausili presenti nel nomenclatore dove i  non vedenti e i tecnici, gli insegnanti di sostegno o i familiari possono prendere visione e rendersi conto di tutte le ultime novità presenti sul mercato .

 

COME ACCEDERE AL SERVIZIO

Tale servizio viene erogato previa prenotazione, telefonando al numero 0984 21896, contattando la segreteria.

 

CENTRO DI CONSULENZA TIFLODIDATTICA

            Il Centro di Consulenza Tiflodidattica regionale offre agli alunni  con minorazioni visive, alle loro famiglie, agli insegnanti e a quanti operano nell’ambito dell’integrazione scolastica vasta informazione sul materiale didattico utilizzabile. I sussidi visionabili presso il Centro si collocano come mezzo indispensabile per stimolare e favorire il processo di apprendimento degli alunni con minorazioni visive. Il materiale disponibile comprende:

           materiale ludico;

           strumenti per la scrittura, il disegno, la matematica e la geometria;

           plastici in rilievo per lo studio delle varie materie scolastiche;

           materiale per l’ipovisione, come lampade a luce fredda, videoingranditori, quaderni per la scrittura ingrandita ecc;

           ausili informatici: sintesi vocale, barra braille, programmi ingrandenti per ipovedenti, softwares riabilitativi….;

Presso il Centro di Consulenza gli interessati potranno: prendere visione del materiale didattico disponibile, accedere alla conoscenza diretta degli ausili disponibili con la guida di un esperto per la scelta degli stessi, ottenere indicazioni bibliografiche riguardanti il settore tiflologico.

 

 

Centro Medico Sociale.

Presso il nuovo centro Polifunzionale di Rende sarà realizzato un punto di Medicina sociale, che vedrà l’apertura di gabinetti diagnostici di varia tipologia.

Dal gabinetto Oculistico per la prevenzione della cecità, al gabinetto diagnostico di medicina interna con analisi di ecografia ad  analisi cardiologiche specialistiche. Nel settore medico,  saranno presenti delle postazioni di riabilitazione   e fisioterapia.

I  servizi erogati sono rivolti a tutti i soci iscritti all’associazione e ai loro familiarie per le visite specialistiche verra versato un aiuto come tichet.

Inoltre il servizio di Medicina sociale è aperto a tutti i soci anche sostenitori che iscrivendosi alll’associazione versano la quota associativa come socio sostenitore.

  

 

RIABILITAZIONE E SPORT

Tra le attività dell’UIC occupa un ruolo primario la promozione delle attività riabilitative tra i suoi associati. A tal fine organizza svariati corsi di riabilitazione, tra i quali una rilevanza particolare viene attribuita ai corsi di subacquea, sport con delle potenzialità la cui sperimentazione si sta evolvendo candidandola a ricoprire un ruolo non indifferente nelle tecniche di riabilitazione.  

L’Unione Italiana Ciechi ha creato al suo interno l’associazione sportiva “Over Sport”, prima associazione sportiva per disabili della provincia di Cosenza. L’Over Sport “ha come scopo primario la promozione, la diffusione, il coordinamento, la sperimentazione delle attività sportive tra gli handicap fisici, i ciechi sportivi e gli handicap mentali, a fini agonistici, educativi, riabilitativi, ricreativi culturali” (dallo Statuto dell’Associazione Over Sport – ONLUS). Dell’Associazione possono far parte tutti coloro che, portatori di difficoltà e non, dedicano la loro attività allo sport inteso come momento di educazione, maturazione umana e civile ed integrazione sociale.

Le discipline che possono essere praticate sono:

Shoodaun;

ArrampicataSportiva; 

·        Atletica leggera;

·        Lancio del peso;

·        Torball;

·        Gioco delle carte.

 

 

 

FORMAZIONE E RICERCA

 

L’Unione Italiana Ciechi, con lo scopo di favorire l’integrazione sociale e lavorativa dei non vedenti, nel 1991 ha costituito l’I.Ri.Fo.R ONLUS., Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione. L’Istituto è Ente di Ricerca riconosciuto, iscritto all’anagrafe con il codice 118913F5, e ha ottenuto il riconoscimento dell’Unione Europea, con l’inserimento nella rete degli Istituti di riabilitazione compresi nell’iniziativa comunitaria Helios.

L’I.Ri.Fo.R. fornisce consulenza e presta servizi ad istituzioni pubbliche e private nell’ambito delle sue competenze. In base allo Statuto svolge studi e ricerche nel settore della formazione e della preparazione dei non vedenti per l’ingresso nel tessuto produttivo occupandosi dell’individuazione di nuove opportunità lavorative e professionali, anche attraverso l’uso di nuove tecnologie. Organizza e gestisce corsi di formazione, aggiornamento ed addestramento, nonché iniziative dirette alla riabilitazione dei minorati, anche su incarico di enti pubblici o istituzioni. L’I.Ri.Fo.R. e l’Unione Italiana Ciechi da più tempo effettuano corsi professionali per il conseguimento delle qualifiche utili al non vedente per l’ingresso nel mondo lavoro. In particolare vengono attuati corsi per le figure di: centralinista telefonico, operatore di call-center, operatore informatico. Oltre alla ricerca, funzione dell’Istituto è la riabilitazione intesa soprattutto come attività formativa diretta all’autonomia del non vedente, come premessa necessaria per l’inserimento nel contesto sociale. In questa ottica vengono organizzati corsi di Orientamento e Mobilità, corsi di Autonomia Domestica, di apprendimento del braille, finalizzati ad aiutare il minorato della vista a raggiungere l’autosufficienza nel movimento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS - Cosenza C.so Mazzini, 227 - 87100 Tel. 0984.21896

Rende via Louis Braille 87036 tel. 0984.838858